La canna da zucchero (Utawala, 19 Dicembre 2012)

Lascia un commento

dicembre 22, 2012 di furahaa

Dopo tanta pioggia e una uggiosa giornata di Dicembre che fa finalmente sentire il Natale alle porte – seppur in Africa – verso le cinque, un sole caldo e ormai quasi radente scalda il giardino, asciuga l’erba e i vestiti lasciati stesi e mi invoglia a mettere la testa fuori. Sulla panchina, appena fuori dalla sua casetta, teacher Triza ha pensato bene di fare lo stesso e si gode le carezze di quel sole morbido.
Mi siedo con lei a godere di quel tepore aranciato.
Con la sua andatura buffa, in mezzo all’erba alta, inciampando qua e là, si avvicina Naftali con un pezzo di canna da zucchero in mano. La morde, si inzuppa la faccia del succo, poi la porge alla mamma che coi denti decisi ne libera la polpa dalla scorza coriacea.
Conosci la canna da zucchero? Sì, mi piace!
Kula! Mangia! Naftali mi invita ad assaggiare.
Ne vuoi? No grazie, sono piena – mento, all’idea di doverla sventrare coi denti.

Francis, in sella alla bici, arriva a portare un altro pezzo di canna. Anche Triza comincia a mangiarne una parte, ne morde l’interno, si prende il succo, sputando per aria la parte filamentosa e legnosa.
Arriva poi Paul, anche lui morde e tira, si gusta la polpa del frutto dolciastro.
Guarda, ne ha portato uno anche per te, mi fa notare teacher Triza. E come rifiutare al secondo invito?
Ok, grazie.. afferro il bastone di zucchero, e come lo mangio adesso? Provo ad ancorare gli incisivi lì tra la buccia e la polpa, imito teacher Triza nel suo movimento deciso.
No, non ce la posso fare, a meno che, per onorare l’allegro quadretto mangia zucchero, non ci rimetta due denti.
La compagnia non sembra curarsene più di tanto, così che pian piano lascio cadere il mio pezzo in disparte, felice di non aver offeso l’offerta gentile, continuo a osservare i bambini e la donna tirare, succhiare, masticare a gran dentate, sputare.
D’un tratto, dal fondo del prato, mentre il vento si solleva appena, arriva teacher Shoushouna.
Si siede tra me e teacher Triza, anche lei decisa e godere del tiepido sole.
C’è lì il mio pezzo di canna. Shushu lo afferra, lo morde e comincia a mangiare. Beffa di chi ha denti esperti per chi, come me, rimane a guardare.

Nel concerto di mozzica e mastica una chiacchiera tira l’altra ed ecco che mi torna in mente ciò che mi è capitato ieri sera. Ero già a letto, sotto le coperte, non era ancora tardi, saranno state le dieci. La porta della cucina era chiusa, la chiave al sicuro sullo stipite. D’un tratto sento rumore, come di chi cerca d’aprire, girando la chiave. Mi affaccio alla finestra scostando piano la tenda, ma niente. La chiave è al suo posto e nessun bambino sembra esser nei paraggi.

Ah! – Sbotta teacher Triza, in tutta calma. Allora anche tu hai conosciuto i nostri visitatori.
Quali visitatori??? – Chiedo curiosa e con un vago presentimento nel cuore.
Witchcraft, stregoneria – ribatte Shoushouna.
Ohhhh – rispondo, decisa a indagare.
A me è successo, una notte – prende a raccontare Shushu, dalla finestra vedevo una sagoma che agitava una mano. Allora ho cominciato a pregare, ho preso la Bibbia e ho implorato il Signore.
Io non ho una Bibbia! Esclamo d’istinto, in preda alla suggestione.
Sarà bene che te ne procuriamo una, allora – Shoushouna, con fare solenne, chiude l’argomento e riprende a mangiare.
Il vento si fa più deciso, mentre il sole allunga le ombre sul giardino quieto. I resti verdognoli della canna da zucchero assaporata restano sul terreno, mentre tutti rientrano nel tepore delle casette.

© Verena Bruno and Lastradaperfuraha.wordpress.com, 2012. Unauthorized use and/or duplication of this material without express and written permission from this blog’s author and/or owner is strictly prohibited. Excerpts and links may be used, provided that full and clear credit is given to Verena Bruno and Lastradaperfuraha.wordpress.com with appropriate and specific direction to the original content.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: